EROICO COME LE SUE VITI

una storia di mantenimento e di valorizzazione

Quando un giovane sceglie di prendere in mano il territorio ciò significa che vi è un legame molto forte tra i due. Quando il territorio sceglie di affidare i suoi frutti ad un giovane ciò significa che sa bene che verranno valorizzati al meglio.

Questa è la premessa che sicuramente ha battezzato la nascita di questa realtà vinicola sui terrazzamenti nel cuore di Valtellina.

Quando Mattia ci ha comunicato che era pronto per il primo imbottigliamento abbiamo scelto di stare dalla sua parte e curare con lui le radici di una scelta, coraggiosa sì, ma spinta da un legame indissolubile: quello per il proprio territorio,

E’ con questi preamboli che nasce lo studio del logo per l’azienda agricola. La rappresentazione iconografica di un traliccio di vite si fonde con l’iniziale del nome. La “F” di Franzina diventa un traliccio di vite. Vedetela come volete. L’incontro dei due elementi principe di questa storia incastonati in una palla che rappresenta iconograficamente il sole che tutto scalda e fa maturare. E non potevamo essere troppo geometrici questa volta, il terreno è sconnesso e irregolare, ma sa comunque dare buoni frutti.

Quando abbiamo dovuto vestire le bottiglie abbiamo immaginato un invito a cena, di certo se le bottiglie devono presentarsi vogliamo che lo facciano nel migliore dei modi. Ed è per questo che abbiamo scelto di vestirle con un’etichettatura di tutto rispetto. Nera, elegante ma allo stesso tempo povera. Sì perchè gli elementi che trovate sulle due etichette, quella del Rosso di Valtellina e quella del Valtellina Superiore, si possono contare sulle dita di una mano. Ma abbiamo scelto di valorizzarli al massimo. I tratti disegnano in maniera estremamente sintetica i profili delle montagne e dei terrazzamenti,laminazione rossa per il “Nove” e laminazione oro per “St Sixtus” mentre per mettere in risalto il nome del vino sull’etichetta, abbiamo scelto di evidenziarlo con verniciatura UV, tono su tono; il tutto stampato su carta porosa al tatto.

Se passate a fare un giro nei pressi di Buglio in Monte è consigliata una sosta sotto la pergola dei vigneti Franzina, potrete gustare un buon panorama esposti al sole e curiosando nei dintorni scoprire una chiesetta del 1400 che sorge proprio sul culmine del terrazzamento. Se poi siete fortunati potreste anche imbattervi nel proprietario e farvi offrire un buon bicchiere di Rosso.

Salute!

 

 

 

Per le foto si ringraziano Franzina Vini e Jack Mainini

Franzina

Pagina Facebook dell'attività